LIBRI E BAMBINI

LIBRI E BAMBINI

Marzo 24, 2022 0 Di Caterina

Perchè è importante la lettura per i bambini?

La lettura è una delle competenze cognitive più importanti per un bambino. Questa può però portare a molti vantaggi in altri ambiti dello sviluppo.

Dal punto di vista emotivo la lettura consente al bimbo di dare un nome alle emozioni dei protagonisti e, quindi successivamente, anche alle proprie, potrà meglio riconoscerle e averne meno paura.

Dal punto di vista relazionale la lettura abitua il bambino a percepire le azioni e le emozioni dei protagonisti e stimola l’empatia, cioè la capacità di comprendere ciò che gli altri provano, in modo da riuscire a prevederne i comportamenti, il che è alla base di qualsiasi relazione sociale.

Dal punto di vista cognitivo la lettura sviluppa la creatività, amplia la memoria, potenzia le capacità logiche. Leggere abitua i bimbi ad esercitare la propria capacità di problem solving, ossia di mettersi nei panni dei protagonisti e di immaginare come potrebbero superare le loro difficoltà. I libri preparano i bimbi ad affrontare la vita e ad acquisire strategie per muoversi nella realtà di tutti i giorni.

Dal punto di vista linguistico la lettura stimola lo sviluppo del linguaggio e l’organizzazione del pensiero per la successiva comunicazione. Inoltre, il bimbo introduce nuovi vocaboli anche più ricercati.

Dal punto di vista sociale, è dimostrato che i bimbi abituati alla lettura in età prescolare, in contesti familiari e non, presentano un migliore rendimento scolastico e sono più scaltri nell’inserimento sociale.

Dal punto di vista culturale il libro insegna molte cose: il libro è storia, morale, fonte tradizioni di intere generazioni.

Dunque: stimolare i bimbi alla lettura è fondamentale.

A tal proposito il 24 marzo è data di Giornata Nazionale per la Promozione della Lettura, giornata che è stata istituita per rafforzare il ruolo della lettura quale strumento insostituibile per lo sviluppo e la diffusione della cultura.

Mentre dal 23 aprile 1996 l’UNESCO celebra ufficialmente la Giornata mondiale del libro e del diritto d’autore.

Io ho pensato di creare una sorta di registro delle letture, per annotare i libri già letti o un nuovo libro.

Sulla pagina sinistra puoi annotare il titolo, l’autore, l’anno di pubblicazione, il genere del libro, la data di inizio e di fine lettura.

La pagina a destra è dedicata alle riflessioni personali, frasi memorabili e tutto ciò che ti ha colpito di quel libro.

Un modo utile che aiuta a tenere traccia di tutti i libri letti, a ricordare i libri letti e a rivivere le emozioni provate leggendo quel libro.

A incentivare nuove letture.

Cosa ne pensate?